Consorzio di gestione di Torre Guaceto

Consorzio di Gestione di Torre Guaceto

“Area protetta amica delle tartarughe marine”: Legambiente assegna il riconoscimento a Torre Guaceto

“Area protetta amica delle tartarughe marine”: Legambiente assegna il riconoscimento a Torre Guaceto

Stampa Email
Una mattinata di festeggiamenti al lido sostenibile di Torre Guaceto. Si è tenuta la cerimonia di consegna del riconoscimento di “Area protetta amica delle tartarughe marine” assegnato da Legambiente e per l’apposizione della Bandiera blu consegnata da rappresentanti del Comune di Carovigno.

“Nel 2022 abbiamo registrato il record delle nidificazioni delle tartarughe marine in Italia - ha dichiarato Daniela Salzedo, presidente di Legambiente Puglia consegnando il vessillo assegnato dal nazionale - quindi, quest’anno è ancora più importante fare sensibilizzazione sul tema della tutela dei nidi. Altrettanto fondamentale è il consolidamento della collaborazione con il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto proprio per le attività di tutela della biodiversità e protezione dell’ambiente in senso lato che porta avanti”.

Il premio, ideato da Legambiente nell’ambito del progetto europeo Life Turtlenest, riconosce l’impegno del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto e la qualità dei risultati ottenuti in termini di tutela della specie grazie alle regole stringenti imposte per la gestione e fruizione da parte degli utenti della costa e del mare.

Il premio fa riferimento al divieto di accesso di mezzi a motore, agli sforzi fatti per la protezione delle dune, alla lotta alle emissioni rumorose e luminose nell’area protetta, alla scelta di consentire la pulizia spiagge solo manuale, affinché nessun nido venga danneggiato, al lavoro incessante del centro recupero tartarughe marine della riserva.

“Facciamo l’impossibile per tutelare l’area protetta, gli animali, sia quelli di passaggio, sia quelli che recuperiamo in sofferenza, e agevolare la fruizione da parte di chi rispetta l’ambiente e vuole fruirlo con le dovute modalità – ha dichiarato il presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Rocky Malatesta -, è sempre bello che il nostro impegno venga riconosciuto. Oggi veniamo premiati per la tutela delle tartarughe e per la qualità del nostro lido etico, non possiamo che esserne orgogliosi”.

Nell’ambito della cerimonia presso lo stabilimento balneare dell’area protetta, è stata festeggiata anche la consegna della bandiera blu recentemente riconosciuta al lido di Torre Guaceto a Punta Penna Grossa, dalla Foundation for Environmental Education, FEE, e consegnata al comune di pertinenza, Carovigno.

“L’ambiente non ha bisogno di bandiere e Torre Guaceto è un modello da seguire per tutti da decenni - hanno dichiarato il sindaco di Carovigno, Massimo Lanzilotti, e l’assessore all’ambiente, Annamaria Saponaro -, ma è fondamentale lavorare affinché i cittadini acquisiscano maggiore consapevolezza della bellezza del luogo in cui viviamo e dell’importanza della sua tutela. Infatti, Bandiera blu non è solo una certificazione di qualità, rappresenta anche il percorso virtuoso che vede protagonista il Comune di Carovigno con le sue marine del cammino per il raggiungimento di questo obbiettivo”.

La giornata di festa a Torre Guaceto si è conclusa con la reimmissione in mare di una delle tartarughe marine soccorse in difficoltà dal personale del Consorzio e curate presso il centro recupero della riserva, evento simbolo degli sforzi dell’ente e dell’amore per la natura.


Chiamaci

0831990882