Consorzio di gestione di Torre Guaceto

Consorzio di Gestione di Torre Guaceto

Da tutta la Puglia a Torre Guaceto per la pulizia spiagge: raccolti 170 sacchi

Da tutta la Puglia a Torre Guaceto per la pulizia spiagge: raccolti 170 sacchi

Stampa Email
“Spazziamo via l’inverno” la pulizia spiagge di comunità organizzata dal Consorzio di Gestione di Torre Guaceto è stata un successo: i cittadini-volontari hanno riempito 170 sacchi di rifiuti portati dal mare. La riserva è pronta ad accogliere le nidificazioni 2024 dei fratini.

C’è chi ha raggiunto l’area protetta muovendo addirittura da Foggia, chi da Lecce, chi dai comuni limitrofi. Ieri mattina, ad accogliere i partecipanti, il vicepresidente del Consorzio, Vito Birgitta, ed il direttore Alessandro Ciccolella, oltreché il personale dell’ente quotidianamente impegnato nella tutela di Torre Guaceto.

Le tante famiglie con bambini che hanno aderito all’iniziativa si sono dedicate al fronte nord del Parco, Punta Penna Grossa, altrettanti volontari di tutte le età hanno ripulito l’area a sud, Apani, raccogliendo in tre ore di attività, circa 170 sacchi di rifiuti portati dal mare.

C’è chi ha affrontato levatacce notevoli pur di dare il proprio contributo alla tutela di Torre Guaceto, chi si è speso seppur infortunato, non facendosi scoraggiare neanche dal vento di tramontana che ha segnato la giornata. Un grande senso di appartenenza e affetto per l’area protetta ha motivato i tanti partecipanti.

Oltre ai privati cittadini che hanno partecipato a “Spazziamo via l’inverno”, c’erano svariate associazioni pugliesi: “Cambiamoci, il mondo che vogliamo Brindisi”, “Effetto Serranova”, “Fare verde Brindisi”, “Gruppo scout Agesci Mesagne”, “Plastic free Carovigno”, “Puliamo il mare Brindisi”, “Sea shepherd Puglia”. Non solo, anche una rappresentanza dei volontari del gruppo “Io sono Torre Guaceto” che da quasi un anno è attivo al fianco degli operatori del Consorzio e partecipanti al corso organizzato dall’ente per la formazione delle future Guardie Ecologiche Volontarie.

La grande famiglia di Torre Guaceto ha preparato le spiagge della riserva per la stagione 2024 del fratino, piccolo volatile a rischio di estinzione che nidifica sulla costa dell’area protetta. Specie fragile che il Consorzio protegge svolgendo la pulizia dell’arenile solo ed esclusivamente a mano, sensibilizzando le comunità locali attraverso gli eventi di pulizia spiagge di comunità che organizza ogni primavera, e tra le varie, vietando l’accesso all’area protetta dei cani, come da decreto istitutivo.

“E’ sempre bello sentire l’affetto della gente per Torre Guaceto – ha commentato il vicepresidente Birgitta -, e vedere come si impegna in prima persona per proteggerla. All’evento hanno preso parte tanti adulti e tanti bambini, ecco, credo che sia fondamentale mostrare ai piccoli come vivere la natura in modo sostenibile, stimolare la loro partecipazione attiva alla sua tutela e renderli protagonisti dell’evoluzione green delle nostre comunità educandoli alla bellezza. Ringrazio a nome del Consorzio quanti hanno lavorato con noi per un giorno per il bene della riserva”.

Riprese video di Gianluca Romano https://youtu.be/wFZ5MYf_p1w


Chiamaci

0831990882