Consorzio di gestione di Torre Guaceto

Consorzio di Gestione di Torre Guaceto

Consorzio di Torre Guaceto, Slow Food ed Istituto Alberghiero insieme per la formazione dei nuovi operatori del turismo sostenibile

Consorzio di Torre Guaceto, Slow Food ed Istituto Alberghiero insieme per la formazione dei nuovi operatori del turismo sostenibile

Stampa Email
Il Consorzio di Torre Guaceto e Slow Food Puglia tornano a scuola e questa volta grazie ad un progetto strutturato con l’Istituto Alberghiero di Brindisi e Carovigno: un’alleanza nata per dare l’impronta sostenibile al percorso formativo degli studenti, nuovi attori dell’offerta turistica locale.

Chef e professionisti dell’Accoglienza si affacceranno al mondo del lavoro con consapevolezza e rispetto per l’ambiente e per le comunità, in coerenza con gli obiettivi dell’Agenda 2030.

I rappresentanti del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Slow Food Puglia e dell’Istituto Alberghiero Sandro Pertini di Brindisi con sede associata a Carovigno hanno sottoscritto un protocollo di intesa attraverso il quale realizzeranno corsi di formazione rivolti a studenti, docenti, personale ATA, esperti o cultori delle diverse discipline di settore con focus sull’educazione ambientale, alimentare e sulla gestione virtuosa delle risorse naturali, valoriali dell’Accoglienza e del Turismo territoriale.

Attraverso stage e iniziative di orientamento al lavoro, i percorsi formativi della scuola avranno una forte impronta “green” di sviluppo sul campo agroalimentare/enogastronomico e turistico di competenze in materia di biodiversità e alimentazione sostenibile.

“I nostri ragazzi - ha commentato Rocky Malatesta, Presidente del Consorzio Torre Guaceto - saranno i primi ambasciatori della sostenibilità sia nell’ambito dell’offerta turistica locale, sia fuori. Ringrazio Slow Food e l’Istituto Alberghiero per aver sposato la nostra causa. Presto arriveremo tra i banchi della scuola brindisina e della sua sede carovignese”.

Le competenze dell’Istituto Alberghiero e dei partner saranno condivise a beneficio dell’intera comunità attraverso eventi aggregativi di educazione all’ambiente, all’alimentazione sostenibile e di accompagnamento al lavoro in ambito enogastronomico e turistico-ricettivo.

“E’ nel senso dell’ Educazione Civica e Sostenibile all’Ambiente e all’Alimentazione, il patto formativo siglato”, secondo il Dirigente Scolastico IPEOA BR Cosimo Marcello Castellano. “Trattasi di un progetto pionieristico di alleanza con il Consorzio dell’ Area Marina Protetta di Torre Guaceto e Slow Food Puglia per educare e formare anche alle professionalità emergenti in nicchie di qualità “green” come il BioBar, Turismo Slow e Alimentazione Sostenibile”.

Negli intenti di Slow Food, la rete del “buono, pulito e giusto” nasce da lontano e punta ad elevare il livello di sostenibilità ambientale, energetica e sociale dell’intero territorio. “Slow Food Puglia è da sempre al fianco della riserva - ha dichiarato Marcello Longo, Presidente dell’Associazione - tanti i progetti che abbiamo realizzato nel tempo e tanti quelli che realizzeremo in futuro. Ora grazie all’Istituto Alberghiero Sandro Pertini di Brindisi possiamo intervenire sulla formazione della nuova generazione di cuochi e operatori dell’accoglienza, non potevamo chiedere di meglio. Faremo cultura gastronomica sostenibile e ambientale per tutti”.

Gli interventi:

Il presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Rocky Malatesta https://www.youtube.com/watch?v=KVjZQoV0WtA

Il dirigente scolastico, Marcello Cosimo Castellano https://www.youtube.com/watch?v=e7g55XH_eY8

Il presidente di Slow Food Puglia, Marcello Longo https://www.youtube.com/watch?v=_HHMhdNVUWQ


Chiamaci

0831990882