indietro


26 apr 2017

Nella Giornata della Liberazione due tartarughe sono tornate alla vita



Quella del 25 aprile è stata una giornata ricca di emozioni a Torre Guaceto.
Attività per bambini e adulti, escursioni, laboratori, gli utenti della Riserva sono stati accompagnati per mano dagli operatori della cooperativa Thalassia alla scoperta dell’area protetta. 
Nell’ambito di queste iniziative, la squadra del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto ha proceduto con la liberazione di due delle Caretta caretta ospitate presso il Centro Recupero Tartarughe Marine “Luigi Cantoro” inaugurato appena un anno fa. 
Le piccole liberate sono quelle recuperate lo scorso gennaio con lesioni alle pinne. Una delle due aveva una ferita piuttosto profonda causata dallo strozzamento, durato verosimilmente per un periodo ti tempo abbastanza lungo, e provocato da un filo di nylon. L’altra aveva riportato lo stesso tipo di lesioni, ma fortunatamente, di minore entità rispetto alla prima. 
Le due tartarughe, dell’età pari a circa 5 anni, e delle quali quindi non è ancora possibile definire il sesso, sono state ospitate al “Luigi Cantoro” e curate dai medici della facoltà di Veterinaria dell’Università di Bari per 3 mesi. 
Oggi, riacquistate e forze e la perfetta forma fisica e grazie all’innalzamento della temperatura del mare, che quindi ha offerto le condizioni ottimali per la loro reimmissione, le piccole sono state liberate. 
La folla di gente accorsa per assistere all’evento è rimasta estasiata. Assistere al ritorno alla vita di un animale che, per giunta ha sofferto, è sempre una grande emozione. 
Una bambina ha anche “aiutato” il personale del Consorzio nell’immissione in acqua di una delle due tartarughe. Quello del 25 aprile sarà sicuramente un giorno che ricorderà per sempre.
 Le due Caretta caretta sono finalmente tornate nella loro casa e ora le loro rotte per la vita saranno monitorate grazie alle targhette attraverso le quali, in un’eventuale ricattura, racconteranno la loro storia e permetteranno alle aree protette di individuare con maggiore precisione i luoghi importanti per la vita delle tartarughe, quindi una più pressante attività di tutela di questi habitat.


foto di Giuseppe Lanotte


Tag








 

Immagini allegate



 

In evidenza

Registrazione EMAS II della Dichiarazione Ambientale dell'Area Marina Protetta di Torre Guaceto

La Sezione EMAS Italia del Comitato per l'Ecolabel e l'Ecoaudit, nella seduta del 22 dicembre 2005, ha deliberato la registrazione dell'Area Marina Protetta di Torre Guaceto, attribuendogli il numero I-000412 con validità fino al 10/06/2008. Il processo di Registrazione EMAS II, intrapreso nel 2002 ...

Leggi di più

Approvato il Regolamento di Esecuzione ed organizzazione dell'Area Marina Protetta di Torre Guaceto

Con Decreto 26 Gennaio 2009 è stato approvato il Regolamento di Esecuzione ed organizzazione dell'Area Marina Protetta di Torre Guaceto. Tale strumento, previsto dal decreto di istituzione dell'Area Marina Protetta, regolamenta lo svolgimento di alcune attività consentite all'interno dell'Area ...

Leggi di più

Fatturazione Elettronica

Denominazione Ente: Consorzio di Gestione di Torre Guaceto Codice Univoco Ufficio: UF8ZR2 Nome dell'Ufficio: Uff_eFatturaPA Responsabile: Dott. ALESSANDRO CICCOLELLA

Leggi di più

Meteo

 

Avvisi Pubblici e Bandi Attivi

Sono presenti n. 2 bandi attivi


data pubblicazione: 02/01/2018
data scadenza: 30/11/2018


data pubblicazione: 15/05/2018
data scadenza: 30/11/2018

Vedi tutti