Consorzio di gestione di Torre Guaceto

Consorzio di Gestione di Torre Guaceto

  • image

    La torre aragonese

    Al Gawsit, Guaceto, il luogo dell’acqua dolce. Qui dove le antiche popolazioni trovavano la vita e partivano per irradiare le ricchezze della terra in tutto il Mediterraneo, ancora oggi,  la torre aragonese custodisce e protegge la Riserva Naturale dello Stato e Area Marina Protetta della quale è il simbolo.

  • image

    Area umida

    Creati dalla natura, distrutti dall’uomo, nutriti ed ampliati grazie ad una governance mirata, i chiari d’acqua sono fonte di vita e di salvezza, la baia sicura per le popolazioni migranti del cielo che qui trovano un luogo protetto in cui poter mettere al mondo i piccoli e riposare prima di riprendere il viaggio per la vita.

  • image

    Centro Recupero “Luigi Cantoro”

    Troppo deboli per sopravvivere al mare, minacciate dall’uomo e dalle sue insidie, le tartarughe marine trovano la salvezza al Centro Recupero “Luigi Cantoro”, luogo di protezione e di rinascita, nel quale gli animali possono riprendere le forze prima di tornare alla vita vera, quella di esseri liberi.

Il progetto MPA NETWORKS

Stampa

Il Progetto MPA NETWORKS, finanziato nell'ambito dell'Interreg MED, è condotto da MEDPAN, l'associazione delle aree marine protette mediterranee, e vede Torre Guaceto partner insieme alle aree marine protette di Port-Cros (FR), Portofino e Torre del Cerrano (IT), Brijuni (Croazia), Zante (Grecia), Strunjan (Slovenia) e con le Organizzazioni Non Governative INCA per l'Albania e Marilles Foundation per la Spagna.
Attraverso la creazione di una rete di gestori di Aree Marine Protette (AMP) forti, attive e collegate, il progetto MPA NETWORKS contribuirà a rafforzare la governance delle AMP del progetto in modo efficace e sostenibile, fornendo soluzioni efficaci e sostenibili alle persistenti sfide del Mediterraneo.
Il progetto consentirà di rafforzare la gestione delle AMP su temi chiave quali la gestione della pesca su piccola scala, conservazione delle specie mobili come tartarughe marine e delfini e meccanismi di finanziamento. Tali reti consentiranno un'efficace condivisione delle esperienze, il rafforzamento delle capacità, la capitalizzazione delle conoscenze.
L'Area Marina Protetta di Torre Guaceto sarà responsabile del coordinamento del gruppo di lavoro sulla pesca sostenibile, che si riunirà per la prima volta in Puglia a Giugno 2020, e nell'ambito di questa tematica lavorerà per la prima volta sulla valutazione dell'incidenza della pesca sui mammiferi marini.

Finanziato da: Interreg MED
Data di inizio del progetto: 01-11-2019
Data fine del progetto: 30-06-2022
Importo: 215.545,00 €
CUP: H84D19000000007

Chiamaci

0831990882