Consorzio di gestione di Torre Guaceto

Consorzio di Gestione di Torre Guaceto

  • image

    La torre aragonese

    Al Gawsit, Guaceto, il luogo dell’acqua dolce. Qui dove le antiche popolazioni trovavano la vita e partivano per irradiare le ricchezze della terra in tutto il Mediterraneo, ancora oggi,  la torre aragonese custodisce e protegge la Riserva Naturale dello Stato e Area Marina Protetta della quale è il simbolo.

  • image

    Area umida

    Creati dalla natura, distrutti dall’uomo, nutriti ed ampliati grazie ad una governance mirata, i chiari d’acqua sono fonte di vita e di salvezza, la baia sicura per le popolazioni migranti del cielo che qui trovano un luogo protetto in cui poter mettere al mondo i piccoli e riposare prima di riprendere il viaggio per la vita.

  • image

    Centro Recupero “Luigi Cantoro”

    Troppo deboli per sopravvivere al mare, minacciate dall’uomo e dalle sue insidie, le tartarughe marine trovano la salvezza al Centro Recupero “Luigi Cantoro”, luogo di protezione e di rinascita, nel quale gli animali possono riprendere le forze prima di tornare alla vita vera, quella di esseri liberi.

L'Ente Gestore

Attività di riprese fotografiche, cinematografiche e televisive

Stampa

Nell’area marina protetta sono consentite attività amatoriali di ripresa fotografica, cinematografica e televisiva.
Le riprese fotografiche, cinematografiche e televisive professionali, a scopo commerciale o con fini di lucro, salvo casi di prevalente interesse pubblico all’informazione, devono essere preventivamente autorizzate dall’Ente gestore.

Le riprese sono consentite secondo le disposizioni e le limitazioni indicate dall’Ente gestore all’atto dell’autorizzazione e comunque senza arrecare disturbo alle specie animali e vegetali e all’ambiente naturale dell’area marina protetta in genere.

Il personale di vigilanza può impedire l’esecuzione e la prosecuzione delle attività di cui al presente articolo, ove le giudichi pregiudizievoli ai fini della tutela del patrimonio naturale e culturale nonché della tranquillità dei luoghi dell’area marina protetta.

L’Ente gestore può acquisire copia del materiale fotografico e audiovisivo professionale prodotto, per motivate ragioni istituzionali e previo consenso dell’autore, anche al fine dell’utilizzo gratuito, fatta salva la citazione della fonte.

La pubblicazione e produzione dei materiali fotografici e audiovisivi deve riportare per esteso il nome dell’area marina protetta.

Nel caso in cui le riprese filmate e scatti fotografici debbano essere effettuati con l’ausilio di mezzo nautico a motore, per l’ingresso nella riserva di tali imbarcazioni dovrà essere richiesta autorizzazione all’ente gestore.

Nel caso in cui le riprese filmate e scatti fotografici debbano essere effettuati nelle zona A della riserva, l’attività verrà svolta con l’ausilio di personale e mezzi nautici dell’ente gestore.

Le domande di autorizzazioni dovranno essere redatte e presentate secondo i modelli resi disponibili presso gli uffici amministrativi ed operativi del Soggetto Gestore, sul sito internet entro 10 giorni dalla data prevista dell’effettuazione delle riprese.

Chiamaci

0831990882